Simposio Internazionale sulla Regia – SECONDA SESSIONE (13 – 27 luglio)

testata nuov 2

SECONDA SESSIONE (13 – 27 luglio)

Kok Heng Leun (SINGAPORE) – LA REGIA IN AMBITO MULTICULTURALE

Singapore è un paese multietnico, composto di diverse culture, religioni e comunità, ognuna con una propria storia e specifiche tradizioni. Questo si riflette fortemente nel lavoro che realizza Kok Heng Leu, attraverso collaborazioni interculturali, l’utilizzo di lingue diverse, integrando elementi di diverse tradizioni ed esplorando tematiche che affrontano questioni di identità nazionale e argomenti politicamente e socialmente rilevanti.  Il laboratorio si concentrerà sulla drammaturgia utilizzata in questo tipo di spettacoli, mostrando un metodo di lavoro collettivo con gli attori che parte dalle loro, storie ed esperienze personali e dai loro corpi.

KOK HENG LEUN è il Direttore Artistico della compagnia teatrale Drama Box, di Singapore. È’ uno dei pochi artisti di teatro completamente bilingue di Singapore, con una vasta esperienza professionale e oltre 80 diverse regie di spettacoli in Inglese e Mandarino. I suoi spettacoli sono stati presentati in India, Austria, China, Giappone, Macau e Taipei, ricevendo ricevuto molti premi e riconoscimenti, tra cui l’Outstanding Young Person of Singapore Award (2006), il Japanese Chamber of Commerce and Industry Culture Award (2003) e il National Arts Council Young Artist Award (2000).


 Mohammad B. Ghaffari (IRAN) – IL TEATRO NELLA SUA FORMA ESSENZIALE

Cerchiamo un teatro liberato dall’artificialità, senza l’influenza del cinema e della televisione. Cerchiamo un teatro che coinvolga l’immaginazione e la creatività del pubblico, così come quella degli attori. Il tema principale del laboratorio è l’uomo con tutte le sue complessità e dilemmi.

MOHAMMAD B. GHAFFARI è nato in Iran. Si è unito alla compagnia di Peter Brook nel 1971, in occasione del Festival delle Arti di Shiraz. Ha lavorato come attore con Ellen Stewart al La MaMa di New York, dove ha anche presentato diverse sue regie. È stato assistente di Grotowski, quando ha insegnato recitazione presso la Columbia University. Ha curato la regia delle prime performance del tradizionale Ta’ziyeh che sono state presentate internazionalmente, al Festival d’Avignone, al Festival d’Automne di Parigi, al Lincoln Center Festival. Ha interpretato il protagonista della performance Overruled di Shirin Neshat’s a PERFORMA 2011. Nel 2013 è stato consulente dell’Asian Society e partecipante del Simposio “Iran Moderno” al Festival delle Arti di Shiraz Festival.


Sergei Tcherkasski (RUSSIA) – LA SCUOLA RUSSA DI REGIA: ANALISI ATTRAVERSO L’AZIONE

Il laboratorio mostrerà il metodo di analisi attraverso l’azione, uno strumento pratico per tradurre un testo teatrale in una messa in scena artistica. Le idee di Stanislavsky, Meyerhold, e dei registi moderni della scuola Russa, verranno rivelati attraverso discussioni e attività pratiche.

SERGEI TCHERKASSKI, professore di recitazione e regia, è Direttore dell’Acting Studio presso la Theater Arts Academy di San Pietroburgo (fondata nel 1779). Ha ricevuto un dottorato per le sue ricerche pedagogiche sulla regia, secondo la scuola russa. Nella sua tesi vengono chiarite le linee di sviluppo delle idee di Stanislavsky nel teatro internazionale del ventesimo secolo (Stanislavsky – Boleslavsky – Method Acting). Tcherkasski ha scritto i seguenti libri: Stanislavsky e lo Yoga; Valentine Smyshlyaev – attore, regista e insegnante, La scuola di regia di Sulimov. Tra i suoi studenti si possono annoverare numerosi attori e registi vincitori di molti premi, tra cui il prestigioso Golden Mask Award.


Brett Bailey (SOUTH AFRICA) – DISORIENTARE IL PUBBLICO

Come immergere lo spettatore nel mondo della performance, così che l’esperienza possa essere più reale, viscerale ed intima, portandolo ad un confronto con immagini potenti e complesse che richiedano una attiva interpretazione. Disturbare, destabilizzare e disorientare così che il mondo possa essere visto con occhi nuovi.

BRETT BAILEY è un regista, autore e designer, tra i più innovativi in Sud Africa. Direttore artistico della compagnia THIRD WORLD BUNFIGHT, ha lavorato in tutto il Sud Africa, in altri paesi Africani ed Europei, e nel Regno Unito. I suoi lavori sono stati presentati in numerosi teatri in Europa, Africa, Australia e America Latina, vincendo molti premi, tra cui la medaglia d’oro per il design alla Quadriennale di Praga. Tra le altre cose Brett, ha curato la cerimonia di apertura del Summit Mondiale delle Arti di Johannesburg e, tra il 2006 e il 2011, gli spettacoli di apertura dell’Harare International Festival of the Arts. Per maggiori informazioni: www.thirdworldbunfight.co.za


SI ACCETTANO LE DOMANDE
Scadenza: 15 maggio 2015
ISCRIZIONI
Ulteriori informazioni sul sito LaMaMa di New York
Per maggiori informazioni: David Diamond – ddjdstar@gmail.com
La MaMa Umbria International – lamamaumbria@hotmail.com

FacebookGoogle+TwitterShare

Commenti chiusi